TEST PER LA VERIFICA DI APPRENDIMENTO

FORMAZIONE SPECIFICA MEDIO RISCHIO

    Da compilarsi a cura del partecipante:









    gg/mm/aaaa

    -----------------------------------------

    1) Gli spazi e l’organizzazione della postazione di lavoro hanno una influenza sulla sicurezza del lavoro?


    A) No, dal momento che non comportano quasi mai infortuniB) Sì, dal momento che l’ergonomia della postazione di lavoro può aggravare l’affaticamento muscoloscheletrico dovuto a posture incongrue e movimenti difficoltosiC) Sì, dal momento che una errata disposizione delle attrezzature di lavoro aggrava il rischio incendio

    2) In che modo è più corretto sollevare un peso?


    A) Piegare la schiena, afferrare il peso e sollevarlo con un movimento rapido e decisoB) Piegare le ginocchia, afferrare il peso tenendolo il più possibile vicino al corpo ed alzarsi facendo forza sulle gambe mantenendo la schiena dritta e lo sguardo in avantiC) Piegare le ginocchia, piegare la schiena e sollevare il peso a braccia dritte mantenendolo lontano dal corpo

    3) Quale peso può al massimo sollevato da solo un lavoratore?


    A) 25 KgB) 3 KgC) Non c’è limite purché lo sollevi lentamente

    4) Per ridurre l’affaticamento muscolo scheletrico dovuto all’esecuzione di movimenti ripetitivi e frequenti


    A) È opportuno interrompere l’attività ogni tanto per mettere a riposo braccia, spalle etcB) Non è opportuno interrompere l’attività perché si raffredderebbero i muscoli e riprendere il lavoro sarebbe più faticosoC) È preferibile non interrompere l’attività per concludere il lavoro prima

    5) I pittogrammi riportati in etichetta dei contenitori di sostanze chimiche


    A) Rappresentano le caratteristiche di pericolo del prodottoB) Indicano i dispositivi di protezione individuale da utilizzare per la manipolazione del prodottoC) Sono il logo dell’azienda produttrice

    6) Una sostanza chimica infiammabile o esplosiva dove deve essere conservata


    A) In un locale fresco e ben ventilatoB) In un locale piccolo, senza finestre e privo di ricambio d’ariaC) Esposto ai raggi del sole

    7) Il valore limite di esposizione professionale ad una sostanza chimica:


    A) È la quantità massima di prodotto che il lavoratore può manipolareB) È il tempo massimo che il lavoratore può essere esposto ad una sostanzaC) È il valore di concentrazione massimo ammesso della sostanza nell’aria respirata dal lavoratore

    8) In caso un lavoratore rimanga intossicato da una sostanza chimica per ingestione accidentale


    A) Bisogna far bere l’infortunato abbondante acqua per diluire la sostanza che ha ingeritoB) Bisogna sempre indurre il vomito perché l’infortunato espella la sostanza ingeritaC) Bisogna avvertire l’addetto al primo soccorso, leggere nella scheda di sicurezza le misure di primo intervento e, se necessario, contattare il centro antiveleni o il 118.

    9) Il rischio biologico negli ambienti di lavoro


    A) È presente nelle sole strutture del settore sanitario come ospedali, ambulatori medici e dentistiB) Può essere dovuto all’utilizzo deliberato di agenti biologici o alla presenza di agenti biologici non deliberata ma strettamente connessa alla tipologia di attività e di fatto inevitabileC) È sempre uguale a quello della popolazione siccome i virus sono dappertutto

    10) L’esposizione ad agenti cancerogeni


    A) È pericolosa solo se ad elevati livelliB) Non è considerata pericolosa in quanto ha bassa incidenza di infortuniC) Presenta valori limite imposti da norma ma non esistono dosi minime di non effetto


    Per presa visione dell’informativa sul trattamento dei dati personali ex artt. 13-14 Reg.to UE 2016/679